header
ANAGRAFE - Autocertificazione
Cosa
L´autocertificazione è una dichiarazione firmata dall´intestatario che sostituisce in toto i certificati, senza che vi sia necessità di presentare successivamente il certificato vero e proprio. Devi usare l´autocertificazione con gli uffici della pubblica amministrazione, compresi ospedali, scuole, ASL, e con società o enti che gestiscono, o hanno in concessione, pubblici servizi: gas, telefono, luce, mezzi di trasporto, case popolari, enti per la riscossione dei tributi. Secondo la legge di stabilità 2012 infatti le pubbliche amministrazioni e i gestori dei servizi pubblici non possono più richiedere ai cittadini i certificati ma devono accettare le autocertificazioni. Nei rapporti tra privati, banche e istituzioni finanziarie comprese, l´autocertificazione è possibile, rimane comunque facoltà dell´ente accettarla o richiedere, come avviene nella quasi totalità dei casi, i certificati. L´autocertificazione non è possibile per domande, dichiarazioni, rivolte agli uffici giudiziari: Preture, Tribunali, Procure della Repubblica.
 
 
Si possono autocertificare i seguenti fatti o situazioni:
- nascita
- residenza
- cittadinanza
- godimento dei diritti politici
- stato civile (celibe, nubile, coniugato ecc.)
- stato di famiglia
- esistenza in vita
- nascita di un figlio
- morte del coniuge, di un discendente o di un ascendente
- obblighi militari
- iscrizione ad albi o elenchi tenuti dalla pubblica amministrazione
- titoli di studio o qualifiche professionali
- esami sostenuti
- titoli di specializzazione o di abilitazione, di formazione, di aggiornamento o di qualificazione tecnica
- reddito o situazione economica, anche per la concessione di benefici e/o vantaggi di qualunque tipo 
- assolvimento di specifici obblighi contributivi, con l´indicazione degli importi corrisposti
- possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato registrato nell´Anagrafe Tributaria
- disoccupazione
- qualità di pensionato e categoria della pensione percepita
- qualità di studente o di casalinga
- qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore o simili
- iscrizione ad associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo
- assenza di condanne penali
- vivenza a carico
- tutti i dati a loro diretta conoscenza contenuti nei registri dello Stato Civile
 
Non si possono autocertificare i certificati:
- medici, sanitari e veterinari;
- di origine;
- marchi e brevetti.
 
 
Come
Puoi fare un´autocertificazione:
- scrivendola tu su carta semplice
- scaricando e compilando il modulo che trovi su questa pagina
- usando la nostra procedura guidata on line

E´ comunque sempre necessario accompagnare questa dichiarazione con un documento di identità valido.

Costi
Nessuno 
 
Note
Legge n.183 del 12 novembre 2011, "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2012)", art. 15 D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 "Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamenti in materia di documentazione amministrativa".
 
I cittadini della Comunità Europea possono avvalersi delle disposizioni previste in materia di autocertificazione con le stesse modalità riservate ai cittadini italiani. I cittadini extracomunitari, residenti in Italia, possono comprovare con l´autocertificazione solo stati, fatti e qualità personali certificabili e attestabili da parte di soggetti pubblici e privati italiani.
 
Unità organizzativa responsabile dell´istruttoria dalla quale si possono ottenere informazioni
SERVIZI DEMOGRAFICI
Responsabile: Cristina Pellegrinelli
tel 02-99471215, fax 02/99069910

Potere sostitutivo
Ai sensi dell´art. 2 Legge 7 agosto 1990, n. 241, in caso di mancata o tardiva emanazione del provvedimento nei termini di legge, è possibile contattare:
Dott. Sergio Amatruda, Segretario Comunale
tel. 02-99471210

ALLEGATI