header
STATO CIVILE - Cittadinanza italiana per nascita sul territorio italiano
Le ragazze e i ragazzi di origine straniera, nati e residenti in Italia senza periodi di interruzione fino ai 18 anni di età, possono richiedere la cittadinanza italiana.
 
 
 
REQUISITI
 
A chi è rivolto:
Per richiedere questo tipo di cittadinanza è necessario essere:
- residenti in un comune italiano dalla nascita fino ai 18 anni;
- titolari di un permesso di soggiorno;

In mancanza di questi requisiti, se la nascita è stata regolarmente denunciata presso un Comune italiano da almeno uno dei genitori legalmente residente in Italia, è possibile presentare documenti integrativi che dimostrino l´effettiva presenza sul territorio italiano nel periodo antecedente la regolarizzazione anagrafica.
 
 
 
COME SI OTTIENE
 
Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda:
La richiesta può essere presentata entro un anno dal compimento dei 18 anni, nel periodo tra i 18 e i 19 anni;
La domanda di riconoscimento della cittadinanza italiana è indirizzata al Sindaco del Comune di Cesate presso l´Ufficio di Stato Civile.
 
Documenti da presentare:
1. passaporto in corso di validità;
2. titolo di soggiorno;
3. dichiarazione sostitutiva di certificazione;
4. da produrre in un secondo momento (il giorno in cui si sottoscrive l´atto di cittadinanza): ricevuta di versamento di euro 200 effettuato su bollettino postale c/c 809020 intestato a "Ministero dell´Interno D.L.C.I. Cittadinanza",  specificando nella causale "cittadinanza - contributo di cui all´Art.1, comma 12, legge 15 luglio 2009, n.94".
 
Tempi e iter della pratica:
Il procedimento viene concluso entro 180 giorni dalla data di presentazione dell'istanza e della relativa documentazione.
 
Costi
Marca da bollo da € 16.00 per la domanda
Contributo governativo di € 200,00 per tassa statale che va pagata solo quando l'ufficio comunale ha verificato che ci siano le condizioni per rendere la dichiarazione di cittadinanza, non prima.
 
 
Normativa:
  • L. n. 94 del 15 luglio 2009 "Disposizioni in materia di sicurezza pubblica".
  • L. n. 91 del 5 febbraio 1992 "Nuove norme sulla cittadinanza".
  • D.P.R. n. 572 del 12 ottobre 1993.
Articolo n. 33 del Decreto legge n. 69 del 21.06.2013, in vigore dal 22.06.2013 (Convertito con legge n. 98 del 09.08.2013, in vigore dal 21.08.2013) che dispone:
"Allo straniero o all´apolide, nato in Italia, che voglia acquisire la cittadinanza italiana, non sono imputabili le eventuali inadempienze riconducibili ai genitori o agli uffici della Pubblica Amministrazione. L´interessato può dimostrare il possesso dei requisiti con ogni altra documentazione idonea (ad esempio, con certificazioni scolastiche o mediche, attestanti la presenza del soggetto in Italia sin dalla nascita e l´inserimento dello stesso nel tessuto socio-culturale).
Gli Ufficiali di Stato civile, nei sei mesi precedenti al compimento dei diciotto anni, devono comunicare all´interessato che, entro il termine di un anno, può presentare dichiarazione di voler acquisire la cittadinanza. In mancanza di comunicazione, il diritto può essere esercitato anche dopo lo scadere del termine di un anno"

ALLEGATI